Roma, città negata

Una città segnata da vincoli e restrizioni. No agli artisti di strada, al panino consumato davanti al Colosseo, ai lavavetri e venditori ambulanti, ai cortei…
NO. Così Roma rischia di diventare una città proibizionista.
Il susseguirsi delle ordinanze di divieto del Sindaco non sembrano far bene ad una metropoli che, per quello che rappresenta, dovrebbe essere ‘caput mondi’. Ovvero libera, aperta, accogliente; ‘vissuta’, di grande respiro. Continue reading

Advertisements