Effetto Grillo. Necessario per un nuovo inizio?


Si susseguono commenti, editoriali, articoli e infiniti commenti su un governo che ancora deve iniziare. Ma ogni scusa è buona per parlare (male) di Grillo e grillini a grilloseguito. Al successo del M5S non ci vogliono stare. Non ci sta la politica tradizionale ferita al petto dalla ‘mareggiata grillina’; non ci sta quella stampa che campa sui finanziamenti pubblici (quelli che Grillo vorrebbe abolire) e che ora si lancia alla continua ricerca della macchia nell’identikit dei neo eletti. Non ci sta quella parte della popolazione che non crede sia possibile un governo fatto da gente comune.
Sono in molti a credere che questa schiera di 108 deputati e 54 senatori non sia in grado di esercitare con ‘responsabilità’ il ruolo di parlamentare. E già si urla alle conseguenze: Italia allo sbando, lo spread che sale, gli avvertimenti di Marchionne, il Presidente Napolitano costretto a difendere la sovranità popolare in terra straniera…
Eppure questi neo eletti qualcosa di buono già lo hanno fatto. Hanno dato uno scossone al sistema partitico incancrenitosi e arroccato sul mantenimento del proprio ‘status quo’. Sono riusciti togliere lo scranno a tanti nomi, anche altisonanti, che sono rimasti fuori. Il M5S ha iniziato a scardinare la ‘casta’ della politica proprio sulla scia del fallimento di questa, cavalcando l’indignazione dei cittadini, ascoltando la voce della gente comune; la stessa voce che i partiti tradizionali non hanno udito o non hanno voluto ascoltare.
Forse il M5S si sgonfierà in poco tempo. Forse anche i grillini presto si accapiglieranno tra loro, forse lasceranno il movimento per mancanza di democrazia interna. E forse non sarà grazie ai grillini che usciremo dalla crisi di governabilità o dalla crisi economica. Lo sapremo presto. Ma forse sarà proprio grazie a loro che usciremo da quell’immobilismo della politica che ha ingessato il paese per anni.
Potrebbe essere un nuovo inizio. Anche a beneficio dei partiti di sempre. Se quindi Pd e M5S lavorassero su alcuni punti fondamentali (ad es. legge elettorale, conflitto interesse, anti-corruzione) potrebbe essere una buona base di (ri)partenza per (ri)tentare un futuro governo tra qualche mese.

Advertisements

3 thoughts on “Effetto Grillo. Necessario per un nuovo inizio?

  1. Quando è in gioco il futuro di tutti, ogni parte di rappresentanza dovrebbe mostrare la propria responsabilità nei confronti degli elettori con le relative e giuste azioni da intraprendere, a prescindere dai colori di appartenenza. Questo è il comportamento del buon pensante, ma i nostri rappresentanti, chiamati a governare…… e dico tutti……. sono buon pensanti?????? da come stanno attualmente le cose penso proprio di no.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s