(Ma) Quale turismo a Fiumicino?


Milioni di turisti. Solo in pochi conoscono Fiumicino; c’è chi pensa sia solo un turismoaeroporto. In pochissimi sono a conoscenza delle sue ‘perle’ naturali, culturali, enogastronomiche. Eppure arrivano a valanghe. Sul territorio ci sono 30 alberghi, circa 150 esercizi di ristorazione e 93 stabilimenti balneari. Ma cosa fanno i turisti che approndano a Fiumicino? In realtà molto poco su questo territorio, perchè ‘scappano’ subito verso Roma. Come mai? Ma perchè, dal punto di vista turistico (e non solo), la nostra città rappresenta solo il dormitorio di chi aspetta uno scalo, di chi viene per conferenze e business, o di chi non trova posto nelle strutture della capitale? La risposta è semplice: mancano i servizi. E questo spiega anche la bassissima permanenza media (poco più di un giorno). Lo stesso rapporto relativo al 2012 dell’Ebtl (Ente bilaterale per il turismo) attribuisce la bassa permanenza a diversi fattori:
a) prevalenza di motivi di business di chi arriva a Fiumicino;
b) carattere residuale del mercato di fascia bassa (1-2 stelle);
c) scarsa diffusione della conoscenza del territorio e delle sue risorse, anche ambientali;
d) un diffuso desiderio di visitare le attrattive di Fiumicino anche se nella maggior parte dei casi è mancata l’opportunità di farlo;
e) ampia insosddisfazione per il sistema di collegamento tra l’aeroporto e Fiumicino, ma anche tra Fiumicino e Roma.
Ne consegue che FIMAGE_TURISMOiumicino non è mai scelta come meta turistica. E nonostante i turisti arrivino a frotte, non è in grado di trattenerli per mostrargli le tante bellezze che, forse, neanche noi sappiamo apprezzare.
Gli scavi archeologici, il Porto di Claudio e Traiano, i borghi di Tragliata e Tragliatella, il museo delle navi, l’oasi del Wwf, le vasche di Maccarese e la Riserva del Litorale romano. Il castello di Torrimpietra, le bontà enogastronomicnhe, di terra e di mare. Il litorale.
Il turista che arriva a Fiumicino non sa nulla di tutto questo. Perchè negli anni di questa ammnistrazione il turismo non è mai stato centrale per lo sviluppo della città. Non ci sono state operazioni di valorizzazione e di marketing territoriale, non si è lavorato all’attivazione di un circuito turistico integrato con  gli scavi di Ostia Antica; non si è investito sulla produzione agricola ed enologica di questo territorio.
Siamo all’anno zero. E non lo dico io che pure queste cose le vedo e le conosco. Lo si è visto anche nei primi 5 minuti della puntata di Report intitolata “Belli da morire” del 5 maggio scorso, in cui si è fatto un quadro ben preciso del settore turistico a Fiumicino.
Eppure, senza inventarsi nulla, basterebbe prendere esempio da altre città o capitali che hanno investito molto sul turismo per poi raccoglierne i frutti. Certo bisogna anche avere la mentalità aperta e permeabile a tali iniziative. Bisogna essere capaci di osservare e di studiare quanto fatto da chi è stato capace di governare meglio. Ma per questo c’è bisogno di tanta modestia e umiltà (difficile da rintracciare in questo centro destra).
Ma noi vogliamo guardare oltre. E pensare al futuro. Vogliamo creare un circuito turistico capace di creare occupazione, economia e cultura partendo dall’utilizzo della tassa di soggiorno. Tassa che pesa sui turisti (2 euro al giorno ciascuno) e che fa incassare al Comune circa un milione di euro. Vogliamo che questi soldi siano dedicati al settore, senza perdersi in altri rivoli; vogliamo che siano destinati alla promozione/valorizzazione turistica del territorio. Vogliamo che vadano a coprire la forte domanda turistica che esiste, e che mai Fiumicino è stata in grado di cogliere.

Advertisements

One thought on “(Ma) Quale turismo a Fiumicino?

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s