Compost-iamoci!


Ridurli all’origine per gestirli meglio. E’ questa, secondo molti (e anche secondo me) l’unica strada per una corretta ed intelligente gestione dei rifiuti; un atteggiamento propositivo e ‘composto’.
La scelta comincia già al supermercato: scegliere merci a ‘basso imballaggio’ e prodotti incartati con materiale riciclabile. Almeno fino a quando non si decideranno, a livello nazionale, composta fare una vera politica di riduzione dei rifiuti premiando le aziende in tal senso virtuose. In che modo? Tanto per fare un esempio, detassando le ditte che prediligono il vetro (materiale riciclabile) al tetra-pak, oppure quelle che scelgono etichette semplici da staccare per ermettere una facile e corretta raccolta differenziata. Non stiamo scoprendo l’acqua calda, ma parlarne fa sempre bene. Allora, dicevo, la scelta inizia dal supermercato. E infatti è dalla busta della spesa che viene oltre il 50% dei rifiuti che finiscono nei cassonetti. Carta, plastica, lattine, barattoli, contenitori di ogni tipo che da subito finiscono nel secchio. Quindi, tanto per iniziare, scegliamo merci da un packaging più ‘sobrio’.
Poi ci sono i rifiuti prodotti dagli scarti alimentari. Oltre alla differenziata, abbiamo un altro modo per riutilizzarli e renderli risorsa! É la compostiera. Un contenitore, più o meno grande, dove gettare i nostri scarti alimentari che, in un arco di qualche mese, trasformerà gli scarti alimentari in compost (terriccio) di qualità da utilizzare nel vostro giardino, orto, etc…
Oltre ad essere una scelta etica, pulita e senza controindicazioni, avere la compostiera comporta anche la riduzione (del 20%) della tassa sui rifiuti.
Insomma, una piccola buona pratica dai risvolti più che positivi ed utili a tutti:
– uno sgravio importante sulle nostre tasche, un ritorno in termini di prodotto (il compost),
– minor spesa pubblica per lo smaltimento dei rifiuti,
Fregene, via Cesenaticoriduzione dei rifiuti da conferire in discarica o in impianti di incenerimento a tutto favore dell’ambiente e della salute,
– conseguente efficientamento del sistema di gestione dei rifiuti  a vantaggio del riciclo e della differenziata, che nel Comune di Fiumicino ancora non funziona e che invece dovrebbe essere potenziata, resa efficiente e creare nuova occupazione.
Ad ogni piccolo nostro gesto, ad ogni piccola nostra scelta in tema di rifiuti corrisponde una grande opportunità per tutti. Cogliamola.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s