Tanti errori, un morto, nessun colpevole

cucchiPicchiato è stato picchiato. Ma non si sa da chi. Magari Cucchi si è menato da solo, del resto era solo un “tossico” per il quale non vale la pena cercarla, la giustizia. “Chi fa una vita dissoluta, ne paga le conseguenze”. Si leggono anche di questi commenti.
E infatti ingiustizia è stata, resa ancor più brutale da chi non ha il pudore di stare zitto, anzi continua a parlare con il pregiudizio sprezzante di chi mette ai margini i più deboli, di chi sciattamente compila un verbale come fosse il modulo per la tessera del supermercato, di chi abusa del proprio potere, di chi si arroga il diritto di abbandonare al “suo destino” (stabilito poi da chi?) un ragazzo, ‘n’ ragazzi. Continue reading