Senza alternative non è democrazia


democraziaSapienza e lucidità. Fa sempre bene ascoltare le parole del prof. Stefano Rodotà. Per me è curativo. Curativo rispetto alla lettura distorta che le diverse parti politiche danno dei fatti, delle riforme, delle decisioni prese o da prendere. La sua è una lettura laica ed ampia, che non si ferma all’oggi, ma guarda lontano. In questo breve video (vedi sotto) della trasmissione La7 diMartedì condotta da Floris, il professore analizza e spiega con parole chiare, incisive e puntuali 3 punti fondamentali all’ordine del giorno dell’agenda politica attuale: riforma del Senato, minoranze, unioni gay.
Tre i messaggi:
1. Riforma del Senato: “la democrazia è un sistema in cui nessuno ha un potere incontrollabile”.
2. Minoranze: “se un sistema arriva a dire “non ci sono alternative” vuol dire che qualcosa non ha funzionato, perché la democrazia è possibilità di alternativa. Ma se abbiano un meccanismo in cui non c’è alternativa…allora è la democrazia che è stato messa in discussione”.
3. Unione gay: “riconoscere le ragioni dell’amore tra le persone…nella società c’è bisogno dell’altro”, della coppia così come del migrante, “guardare agli altri senza ostilità”.
Dura in tutto 11 minuti. 11 ricchi minuti di luce e di apertura, non solo mentale, ma anche di cuore.
Nessun tono fazioso, nessun tifo da calcio, nessun gioco di potere, nessuna strumentalizzazione. Solo lucidità e profondo rispetto per la Costituzione e la sua storia, saldo convincimento nei principi democratici, sano rispetto dei diritti delle persone.
Ascolto con empatia. Mi sento meglio, mi sento libera.
Buona visione per chi vorrà vedere e ascoltare l’intervista…se d’accordo condividerla.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s