In bianco o in nero, purché si cresca

imageTangenti Mose, scandalo Mafia Capitale, corruzione all’Anas, truffa all’ospedale Israelitico…Quando la lotta alla criminalità e al sommerso dovrebbe essere priorità (di Stato), non si possono accampare scuse, alla Migliore. Ma siccome il nostro premier è fiorentino e da Machiavelli qualcosa avrà pur imparato, qui è il fine a giustificare il mezzo: far girar l’economia, non importa come, in bianco o in nero, purché si torni a crescere.
Certo non saranno i cittadini per bene che dichiarano tutto ciò che guadagnano i favoriti. Perché loro, ad averceli 3000 euro in tasca, correrebbero subito a versarli in banca. Continue reading

Lo scherzo del marziano

marino2Ce l’hanno fatta. Marino si dimette. Domani formalizzerà.
Vince il fuoco amico, vittima e carnefice del sindaco marziano.
Che volevano farlo fuori, Marino lo sapeva. Lo sapevamo tutti. Ci avevano provato con la Panda rossa, i funerali di Casamonica, il viaggio a Philadelphia. “Se non fossero arrivati questi scontrini – dice il sindaco dimissionario in un’intervista alla Stampa – prima o poi avrebbero detto che avevo i calzini bucati o mi avrebbero messo della cocaina in tasca”.
Fortunatamente per lui, a quel punto non si è arrivati. A chi lo voleva morto sono bastati pochi spicci per farlo fuori.
Una buccia di banana (su cui a ben vedere ogni sindaco d’Italia potrebbe scivolare) che certo doveva e poteva evitare; ‘na pagliuzza fastidiosa nell’occhio dei romani…giust’ all’uopo per mimetizzare la trave che attraversa la Capitale: una commistione tra privato, pubblico e criminalità organizzata utile per tutte le stagioni (politiche).
Utile a chi nel sistema ci stava dentro…e ci sguazzava. Continue reading

In Marcia per la Terra

La Marcia per la TVOLANTINO MARCIA-001erra in programma per domani 4 ottobre rappresenta un’altra iniziativa volta a far capire quanto sbagliato sia il progetto del raddoppio dell’aeroporto di Fiumicino. E molti i motivi, che vanno dalla tutela della superficie agricola, della Riserva, della salute. Il raddoppio comporterebbe infatti, oltre ad un ingiustificato consumo di suolo agricolo in area protetta, anche lo spostamento dei low-cost a Fiumicino, incrementando ancor di più il numero di voli in decollo e atterraggio nonostante l’attuale inquinamento acustico sia già, in determinate fasce orarie, al di sopra dei limiti consentiti dalla legge e nonostante la totale assenza di un Continue reading

Il mezzo, non il fine

potere-di-tutti-vs-potere-dEd ecco che a rimetterci sono gli obiettivi, i temi, gli ideali, i problemi da risolvere, i territori da tutelare.
Ecco che a vincere sono i giochi di forza, i compromessi, le strategie nate per fregare l’altro, ridimensionarlo, isolarlo. “Funziona così” direbbero i “cagnacci della politica”. Perché è così che sono abituati pensare. A farsi le scarpe.
La campagna referendaria di Possibile ne è dimostrazione. I quesiti referendari avrebbero dovuto fare da collante per la creazione di un nuovo soggetto. Continue reading