Vetromaghie. Dove l’arte si fonde in trasparenza


Questa che state per vedere è una bella storia di economia circolare.
Io e Stefano Manduzio non abbiamo avuto dubbi: per partecipare al concorso Storie di Economia Circolare, Vetromaghie era la realtà perfetta da raccontare. Un esempio virtuoso e concreto di trasformazione del rifiuto in risorsa.

Nata nel 2002 nel cuore della campagna di Testa di Lepre (Fiumicino), questa piccola realtà artigianale è diventata, negli anni simbolo, riconoscibile e valore aggiunto di un intero territorio.
Da Vetromaghie la tua bottiglia di vetro diventa arte
Da una semplice bottiglia in vetro nascono oggetti unici e irripetibili. Dalle originalissime brocche con le ali, ai ciondoli, bicchieri, soprammobili, lampade e tanto altro ancora.

A dare forma, colore e creatività al vetro fuso ci pensa Nadia Festuccia, prima donna in Italia a gestire un laboratorio di lavorazione di vetro soffiato, un primato di genere che vale la pena di sottolineare.

Un video autentico. Spazio ai protagonisti
Abbiamo scelto di far parlare i protagonisti, senza ‘interferire’ nel loro racconto, ma lavorando molto sull’emozionalità, sulla la genuinità dei contenuti e delle immagini. I protagonisti del video sono stati liberi di raccontare la loro attività, dandone dimostrazione concreta, passo dopo passo, a favore di telecamera.
Noi, dal fuori campo, abbiamo solo cercato di guidarli con delle domande che mettessero in risalto il grande lavoro di riciclo e riuso svolto nel laboratorio di Vetromaghie.
Persino la colonna sonora è autentica, “recuperata” dalla passione di Nadia e dei suoi amici per la musica, immancabile elemento del loro stare insieme.
L’intero video è stato girato cercandone di coglierne anche il valore sociale e culturale. Vetromaghie non è solo un laboratorio di vetro riciclato, ma è anche portatore di un’alta valenza sociale. Con le sue piccole opere d’arte comunica l’importanza della tutela ambientale, organizzando di tanto in tanto laboratori di riuso, riciclo del vetro e di altri materiali (metalli e leghe) da recuperare e portare a nuova vita.

GARDA IL VIDEO E VOTA LA STORIA:
CLICCA QUI 

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s