Il “gufo” Mercalli e il Grasso “struzzo”

scalamercalli-logoDalla critica, in generale, ci si aspetta sempre qualcosa in più. Un mattoncino aggiuntivo su cui fondare nuove riflessioni, idee, nuovi spunti. È la critica, quella costruttiva s’intende, che ci porta a ragionare su debolezze e criticità, ma per superarle.
Da Aldo Grasso, quale giornalista e critico televisivo di peso, questo mi sarei aspettata nel leggere la sua “recensione” al programma “Scala Mercalli” in onda su Rai Tre il sabato in prima serata. 25 righe (vuote) a cui affida – tra il superficiale, il denigratorio e lo scherno – la sua (personalissima) opinione sul programma. Continue reading