Mafia Capitale, le parole di Saviano sotto “Gazebo”

gazebo2Pagine e pagine su Mafia Capitale riempiono i giornali. Grazie al “metodo Pignatone” emerge il sistema della “Roma di Mezzo”, quella che conta, che muove soldi, appalti, correnti e pacchetti di voti. La Capitale mangiata dalla mafia, non più riconducibile alle cosche calabresi o alla camorra campana. Perché, spiega Saviano nell’intervista a Diego Bianchi, “non esistono più le colonie, come fino agli anni 2000. Adesso i territori esprimono una loro mafia”. Continue reading

Advertisements