Il disarmo che serve

“Serve la pace”. È un pensiero condiviso, se vogliamo. Ma si continua a parlare di guerra. Anche in questi giorni. Di risposte militari ad attacchi chimici; di interessi  internazionali. Di interessi. Ovviamente economici. Per cui si è anche disposti a pagare salato. Con la carne di uomini, donne e bambini gettati al macello. Ma senzatomicaquesta è la storia di sempre. “Serve la pace”. Ne sono convinta. Consapevole che la guerra porta guerra, morte e distruzione. E che la storia insegna nelle sue pagine più brutali. Quando pur di “vincere” si finisce con essere autodistruttivi; col farsi terra bruciata intorno, coll’avvelenare i pozzi. Continue reading

Advertisements